Mese: aprile 2017

Daft Punk, un esempio di anonimato

Gravatar, un servizio per identificarci on-line

Agli albori della rete telematica che oggi conosciamo come “Internet” le comunicazioni avvenivano o per via istituzionale, da ente di ricerca ad ente di ricerca (o in ambito militare) oppure tra persone comuni, pagando a caro prezzo ogni singolo bit trasmesso. È stato per questo – tra le altre cose – che le persone hanno utilizzato i vari canali comunicativi usando non il proprio Nome e Cognome, ma sequenze di caratteri brevi e definite… ed in tempo di pochissime persone con accesso alla rete, chiamarsi Frodo1974 indicava univocamente chi c’era dietro la tastiera, pur non conoscendone il volto. Internet è cambiato, i costi sono diventati irrisori, ma l’uso di un nickname è stato portato avanti in maniera massiccia fino ai giorni nostri, e solamente dopo il boom di Facebook si è visto una specie di abbandono dello stesso, ed oggi la maggior parte delle persone si conosce con il proprio Nome Cognome (e volto). Mio padre ultrasettantenne che si iscrive su Whatsapp non ha mai usato ‘cacciatore pugliese’ come proprio identificativo. Oggi sul web e …

Rinnovare il soggiorno

A volte, alcuni ambienti all’interno delle nostre case, soprattutto i soggiorni, o comunque gli spazi vissuti quotidianamente da tutta la famiglia, col passar degli anni diventano contenitori pieni zeppi di roba ma anche di storia; colori e arredo si sono susseguiti senza un filo comune, soddisfacendo ogni volta l’esigenza del momento… Dopo qualche anno il risultato è  una stanza soffocante e senza personalità! Per fortuna è possibile porvi rimedio facilmente: bisogna prima capire quali sono le nostre esigenze e poi passare all’azione, ricordando che l’aspetto più importante è la luce, è davvero fondamentale! E se quella presente è poca, bisogna scegliere colori chiari, in grado di rifletterla il più possibile. La richiesta dei clienti è stata quella di voler rivestire la parete di fondo dell’ambiente, sia per personalizzarla, che per proteggerla da raschi e segni dovuti all’uso e spostamento continuo di sedie sulla parete stessa. La loro idea era quella di utilizzare un rivestimento in listelli effetto pietra da poter sfalsare e movimentare sulla parete, ma non mi ha mai convinto perché avrebbe dato ancora una volta all’ambiente un aspetto rustico che …

Ferro Finestra

Oggi giorno ormai non facciamo altro che montare infissi a taglio termico in alluminio e PVC. Presi dalla prestazione ma soprattutto dalla “detrazione” montiamo infissi di questo tipo ovunque. Finora non mi ero posta il problema di proporre altro ai clienti, ho suggerito sempre l’alluminio al PVC per opinione e gusto personale e niente più… … ma qualche mese fa sono rimasta allibita di fronte alla volontà di un cliente di eliminare una vetrata all’inglese esistente per sostituirla con una finestra in PVC a battente all’interno di un’abitazione risalente ai primi del ‘900. Da qui la necessità di parlare del ferro finestra: lo storico profilo inglese in acciaio denominato W20 della Crittal Windows, che opera nel settore delle finestre in ferro da oltre 150 anni. L’utilizzo del profilo Ferrofinestra si sposa con il principio del restauro poiché è un’alternativa valida e filologicamente corretta agli infissi in ferro pervenuti in stato di forte degrado. Gli infissi realizzati in Ferrofinestra garantiscono quindi di restituire l’immagine di leggerezza e permeabilità visiva, grazie agli ingombri particolarmente snelli dei profili, rimasti immutati dagli …

Lastra di vetro lavorata

Arredare con il vetro

Un tavolo, un forno e… tanta arte nascosta. Questo è quello che si trova entrando in una piccola bottega in un viottolo di Carbonara di Bari: La Bottega dell’Arte. Arte nel plasmare e modellare lastre di vetro, come fossero cera pongo. È dalle mani di Rosa e Michele – marito e moglie – che da anni, con passione e dedizione, nascono pezzi d’arredo unici e rari. Dopo anni di studio ed esperienza in Svizzera, Rosa e Michele hanno deciso di ritornare nella loro amata Puglia e mettere su una vetreria artistica. Rosa, autrice di idee originali, abile disegnatrice e decoratrice è sempre in cerca di nuovi progetti e materiali da sperimentare. Michele, mente tecnica della bottega, si occupa delle fasi più delicate della lavorazione dei prodotti (cottura, sabbiatura, molatura, montaggio…). Collaborando con architetti e altri artigiani, Rosa e Michele danno vita a vetrate artistiche, lampade, specchi e oggetti d’arredo che possono impreziosire e valorizzare gli ambienti che li accolgono. Il vetro può essere trasparente o colorato, liscio o satinato, sabbiato o scavato… l’infinità di tecniche di lavorazione …